Fuoco Edizioni Twitter
Immagini della Fuoco Edizioni
acquisto libri
Logo casa editrice
Acquista il tuo libro online
Fuoco Edizioni
Lettrice Fuoco Edizioni
Pagina Pinterest Fuoco Edizioni
pagina fuoco edizioni google plus
Vai ai contenuti

Menu principale:

Dominio incontrollato

Saggio su rapimento moro e brigate rosse
saggio sulla storia italiana, terrorismo e brigate rosse durante il rapimento moro

Il sequestro e l’assassinio di Aldo Moro rappresentano dopo 32 anni una ferita ancora aperta nella storia italiana. Una vicenda della quale continuano ad emergere nuovi particolari e retroscena sconosciuti, tali da far concludere che la versione ufficiale, sostenuta anche dalle sentenze di numerosi processi, sia incompleta e insoddisfacente.
Le interpretazioni sui motivi che hanno spinto i brigatisti rossi, ma non soltanto loro, ad effettuare la strage di Via Fani, rapire il presidente della DC e ucciderlo al termine dei 55 giorni di prigionia, hanno infatti privilegiato una lettura politica “interna” e di tipo ideologico che è insufficiente a spiegare il filo conduttore lungo il quale la vicenda si è sviluppata.
In considerazione del fatto che l’Italia, nel periodo della Guerra Fredda era un Paese “a sovranità limitata”, ne consegue che una interpretazione geopolitica, capace di tenere conto di tutti gli interessi in gioco, deve essere invece la chiave di lettura per comprendere quanto è accaduto. Una visione a tutto campo che tenga conto in primo luogo della variabile rappresentata dagli equilibri dell’intera area mediterranea e di tutti i protagonisti che vi operavano.

Pagine 176 Formato 14cm x 20,6cm ISBN 9-788890-465864 Seconda Edizione


Indice: Prefazione, Iintroduzione, Parte Prima - Lo scenario internazionale, Capitolo 1 - L’Italia al centro del Mediterraneo, Il PCI destinato all’opposizione, Gladio e Gladio rossa, Capitolo 2 - I vincoli di Jalta, La contrapposizione tra Kissinger e Brzezinski, Capitolo 3 - L’ENI ed il petrolio, Capitolo 4 - Tra Israele e i Paesi arabi, Il Mediterraneo, il nostro giardino di casa, Il significato delle bombe del 1969, La normalizzazione del 1973-74, Gli USA scaricano gli estremisti di destra,  Gerusalemme e le comunità cristiane, Capitolo 5 - Moro e l’accordo con i palestinesi, Il colonnello Giovannone, Moro fatto scendere dall’Italicus, Parte Seconda - Lo scenario italiano, Capitolo  6 - Brigate Rosse e brigate atlantiche, I militanti delusi del Pci di Reggio Emilia, Gli intellettuali dell’Università di Trento, I tecnici delle fabbriche milanesi, Il Collettivo Politico Metropolitano, Sinistra Proletaria, Il Superclan, Curcio e Franceschini, Chi era Simioni, Moretti, Feltrinelli ed i GAP, Capitolo 7 - La corte degli israeliani, Parte Terza - Spie e spioni nell’area Sud, Premessa, Capitolo 8 - L’Hyperion di Parigi, una stanza di compensazione, L’asse Parigi-Vienna, Capitolo 9 - Il Club di Berna e Federico Umberto,  D’Amato, Capitolo 10 -  Servizi civili e la stabilità del quadro mediterraneo, Capitolo 11 -  Servizi militari e l’apparato industriale bellico, Capitolo 12 - CIA e MI6, Capitolo 13 - Brigatisti tra doppio e triplo gioco, I giorni prima del sequestro, I brigatisti sconosciuti di Via Fani, Capitolo 14 - I rapporti con la RAF tedesca, Capitolo 15 - Il BND tedesco. Gli occhi sulla Padania, Capitolo 16 - Il Mossad e la salvaguardia di Israele, Capitolo 17 - Gli strani covi romani, Via Gradoli, Via Montalcini, Via Chiabrera, Capitolo 18 - L’ultima fase, Gli ultimi carcerieri, La trattativa per la liberazione, Il ruolo di Markevitch, Capitolo 19 - Il silenzio in cambio della libertà, Capitolo 20 - Il manoscritto Moro e Via Montenevoso, Conclusioni, Bibliografia essenziale, Articoli di riferimento.

Filippo Ghira
è nato a Roma nel 1955. Laureato in Scienze Politiche, giornalista professionista dal 1999, ha lavorato all’Umanità, all’Avanti e al Giornale d’Italia. Attualmente è capo servizio agli Interni del quotidiano della Sinistra nazionale, Rinascita.

Prefazione di Ugo Gaudenzi
, nato nel 1949, è giornalista professionista, dottore e cultore di storia moderna e contemporanea. È stato inviato e corrispondente nel Vicino Oriente per l’Ansa e per numerosi quotidiani associati quali: La Stampa, La Nazione, Il Piccolo, Il Resto del Carlino, L’Ora ed altri. Ha diretto il quotidiano socialista riformista l’Umanità ed è attualmente direttore del quotidiano della sinistra nazionale “Rinascita”.

                                                 

Dominio incontrollato

di Filippo Ghira

Saggio sui retroscena internazionali del caso Moro

Disponibilità immediata
15,00 € Aggiungi
Copyright © Fuoco Edizioni 2008-2017
Motto Fuoco Edizioni
Torna ai contenuti | Torna al menu